Alba – Vermentino di Sardegna D.O.C.

Nella grotta di Monte Meana i semi di vite giacevano per millenni, testimoni del legame fra l’uomo, l’uva e questo territorio.
Accanto a loro 3 statuette della Dea Madre, la grande divinità che scandiva il ciclo della vita: un percorso che arrivava dal buio alla luce, dalle tenebre fino all’alba.

Alba è il nostro Vermentino di Sardegna D.O.C.. Di colore giallo paglierino, si presenta con profumi intensi di frutta fresca a polpa bianca e gialla.
Al palato è fresco, morbido e persistente. Ottimo come aperitivo, da abbinare a piatti di frutti di mare e pesce. (vai alla scheda tecnica)

750ml

VITIGNO

Vermentino di Sardegna D.O.C.

NOME

Alba

ANNO

2019

GRADO ALCOLICO

13%

FORMATO

750 mL

Scheda Tecnica Alba

Le Vigne

Il nostro Alba è un vermentino ottenuto da vigneti allevati a Guyot in terreno pianeggiante costituito da argilla nera e sabbia.

Con una densità di allevamento di circa 5000 piante/ha si ottiene una resa compresa fra i 65 e gli 80 q.li/ha.

Scheda tecnica

Vendemmia e Vinificazione

La vendemmia è manuale, con piccole ceste, nella prima decade di settembre.

Viene eseguita in piccole quantità per preservare la qualità delle uve, velocizzare e facilitare il trasporto delle stesse.

Le uve vengono poi selezionate e macinate con una piccola macina, il mosto fiore viene refrigerato a temperatura controllata all’interno di serbatoi in acciaio.

Scheda tecnica

Maturazione e imbottigliamento

La maturazione del vino avviene in vasche d’acciaio e l’imbottigliamento viene eseguito in piccole quantità legate ai tempi di distribuzione.

Scheda tecnica

Caratteristiche organolettiche

Colore: Giallo paglierino

Naso: Profumi intensi di frutta fresca a polpa bianca e gialla.

Palato: Si presenta fresco, morbido e persistente.

Abbinamenti: Ottimo come aperitivo, da abbinare a piatti di frutti di mare e pesce.

Scheda tecnica

Maturazione e imbottigliamento

La sua veste elegante e ricercata è frutto di un sottile lavoro di sinergia fra grafici e archeologi atto a sottolineare il legame di questo vino con la sua terra: un lembo di Sardegna fulcro di importanti scoperte archeologiche (tra cui le tre Dee Madre in osso stilizzate in etichetta) e comprovati legami con la coltivazione della vite, qui attestata già dal II millennio a.C. scopri di più sulla storia>

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.